Associazione Nazionale Combattenti e Reduci - Sezione di Casamassima

74° ANNIVERSARIO ECCIDIO DI CEFALONIA E CORFÙ – Napoli – Vitoronzo Pastore

MINISTERO DELLA DIFESA

COMANDO DIVISIONE “ACQUI”

L’Acquicommemora i suoi caduti

Al Maschio Angioino la prima tappa delle commemorazioni degli eccidi di Cefalonia e Corfù e delle celebrazioni per i 15 anni della Divisione “Acqui” con la mostra della Posta Militare del Sig. Vitoronzo Pastore

San Giorgio a Cremano (NA), 11 ottobre 2017

Questa mattina, nella splendida cornice del Maschio Angioino di Napoli, si è svolta la prima delle tre giornate di commemorazioni dei tragici eventi di Cefalonia e Corfù in cui migliaia di soldati della Divisione “Acqui” furono trucidati dalle truppe tedesche. Quest’anno, al ricordo degli eccidi, è stato affiancato il 15° anniversario della ricostituzione della Divisione “Acqui”, glorioso Comando al quale l’Esercito ha assegnato nuovi e importanti compiti, su tutti la guida delle 5 brigate di manovra del centro-sud Italia e delle isole, una componente operativa di circa 22.000 unità.

Alla presenza del Generale Antonio Vittiglio, Comandante dell’Acqui, dell’Avvocato Amedeo Arpaia, Presidente dell’Associazione Nazionale Reduci Divisione Acqui – Sezione Campania Basilicata e Lucania, e dell’Assessore alla cultura e al turismo del comune di Napoli, Dott. Gaetano Daniele, la cerimonia ha avuto inizio con la deposizione di una corona di alloro in memoria ai caduti, momento reso toccante non solo dalle note del silenzio suonato dalla Fanfara dell’8° reggimento Bersaglieri ma anche dalla presenza del Sig. Salvatore Breglio, uno dei pochi fortunati reduci ancora in vita che dai nefasti accadimenti delle isole greche riuscirono a tornare ai propri cari, ancora oggi custode di una memoria storica importantissima. A seguire, l’Avvocato Arpaia ha consegnato alla Divisione Acqui ed al suo Comandante la tessera di socio onorario dell’Associazione Nazionale Reduci, suggellando un binomio di collaborazione sempre più consolidato.

L’attività, infine, è proseguita con una mostra della Posta Militare della “Acqui” curata dallo scrittore-collezionista storico Vitoronzo Pastore, con l’esposizione di centinaia di cimeli relativi in particolare alla corrispondenza tra i soldati al fronte e le proprie famiglie. Il Generale Vittiglio, nel suo intervento, ha ringraziato l’Assessore Daniele per la disponibilità ricevuta dal comune di Napoli, il Presidente dell’Associazione Nazionale Reduci dell’Acqui per il prestigioso riconoscimento ed il Sig. Pastore per l’allestimento di una mostra storica di immenso valore che ha permesso ancora una volta di tenere vivo il ricordo dei martiri di Cefalonia e Corfù, espressione dei più alti valori di onore e amor patrio.

A tali sentimenti, ha concluso il Comandante, è ispirato il quotidiano impegno delle 22.000 donne e uomini dell’Acqui, tanto all’estero negli scenari di crisi internazionale quanto sul suolo nazionale al fianco delle Forze di Polizia per garantire la sicurezza nelle città o in caso di pubbliche calamità per interventi in supporto alla collettività.

 

 

 

 

 

To Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi