Rassegna Stampa

W0RLD HUMAN RIGHT DAY -Vitoronzo Pastore

Club per l’UNESCO di Bisceglie e di Napoli – MOSTRA d’Arte “PAESAGGI – CULTURA” 

 PROMUOVERE L’AGENDA 2030 per uno Sviluppo Sostenibile

Il Club per l’UNESCO di Bisceglie e il Club per l’UNESCO di Napoli,

inaugurano martedì 12 dicembre a Napoli, ore 16:00 presso l’Appartamento Storico del Domenichino al 2° piano sopra la  Cappella del Tesoro di San Gennaro – Sagrestie,   PAESAGGI – CULTURA, la MOSTRA per  agire i Diritti Umani e operare per l’Agenda 2030 ONU che persegue, con i suoi 17 obiettivi  “La Pace sostenibile per un futuro sostenibile.

28 gli Artisti fra pugliesi e campani che con le loro OPERE agendo in associazione collaborativa, sosterranno I PUNTI DI FORZA dell’Agenda ” persone,  pianeta, Pace e  prosperità;  stimolando l’interesse alla ricerca della verità, attraverso i loro PAESAGGI – CULTURA, ossia l’Interazione tra l’UOMO e l’AMBIENTE, desiderosi di poter essere una  chiave   nell’attuazione della formazione e creazione di una società basata sulla conoscenza, i valori e l’etica, nella consapevolezza che  non ci può essere sviluppo sostenibile senza pace, né la pace senza sviluppo sostenibile.

In questa linea ideale d’azione, proprio perché i Club per l’ UNESCO si propongono di promuovere la comprensione internazionale, la cooperazione e la pace, attraverso una migliore conoscenza delle diverse civiltà, dei problemi passati e presenti, così del proprio paese come di altri, in un’ottica mondiale e di tutto ciò che costituisce il patrimonio culturale dell’umanità, contribuendo  alla formazione civica e democratica dei cittadini e particolarmente dei giovani, attraverso studi ed attività connessi con la problematica proposta dalla Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo,  si conclude l’ottava Edizione della Rassegna AUTUNNO IN CAPPELLA 2017.

La Mostra d’Arte nelle sue molteplici accezioni è a cura del prof. Fortunato DANISE che presenterà gli Artisti. Espongono per la Sez. FOTOGRAFIA: Vitoronzo PASTORE, Roberto AIELLO, Claudia AMATRUDA,   Loretta BARTOLI, Francisco BASILE PASCALE, Davide BELLAGGI, Giuseppe CULTRERA, Emanuela DANISE, Giovanni DI CECCA, Federica FRANCIA, Daniele GALDIERO, Amedeo PERSI, Manlio DE PASQUALE, Ruggero MICIELI DE BIASE , Aurora  MICIELI DE BIASE, Tony RIZZO, Angelo PERRINI, Roberto SIBILANO; Sezione PITTURA: ASSIA (Assunta FINO), Vito GURRADO, Pasquale MANZO, Rogeer PEERAERTS, Arturo VASTARELLI; Sezione SCULTURA: Giacomo Stefano Nello MIALE, Vincenzo DE SARIO, Danilo SPITERI. Interviene la prof.ssa Margherita CALO’ , Storico e Critico d’Arte.

IL CONVEGNO-MOSTRA che apre l’inaugurazione  e intende celebrare la Giornata Mondiale dei Diritti Umani, è rappresentato da due Documentari, gli Autori sono i Presidenti dei Club per l’UNESCO di Napoli e di Bisceglie, prof Fortunato Danise e Fotoreporter Pina Catino.

Il Documentario della fotoreporter e ricercatrice storica Pina CATINO “Culti delle Acque e Mito del Sole” con il prezioso corredo fotografico ed iconico, è uno studio paradigmatico, serio e profondo, che traccia un percorso inedito attraverso i segni che la nostra Terra conserva, rivelandocene i segreti e i misteri senza trascurare le implicazioni di carattere storico e l’esame geopolitico. Un dialogo interreligioso rappresentato da scoperte archeologiche ed intellettuali in Puglia (Italia) da parte dell’Autrice e riscontri nei luoghi sacri del Mediterraneo: Italia, Grecia, Turchia, Malta…gli antichi avevano ben presente la forza vitale dell ‘acqua e del sole, che, rappresentando il principio di ogni forma di vita, sono stati oggetto di culto preso tutte le civiltà…infatti, i culti sorsero in un periodo di grandi cambiamenti climatici, pleistocene, durante il quale, in tutti i continenti ci furono punte di pioggia  e siccità molto più elevate di quelle che stiamo vivendo oggi. L’acqua e il sole erano considerati divinità misteriose, alle quali rivolgersi per sopravvivere, come potere di vita e di morte sugli esseri viventi…ed è proprio nelle pietre che è racchiuso il loro mistero, nasce la storia delle religioni.

Il prof. Fortunato DANISE, artista, storico dell’arte, nel suo documentario  “La Magia del Mare di Napoli” ha voluto  realizzare un lavoro più artistico che scientifico E’ una passeggiata da Mergellina al molo Beverello: la sirena, i pescatori, la fauna, le canzoni, ma principalmente quel mare che  nel tempo ha visto nascere una città prima greca, poi romana, medioevale, fino ai giorni nostri. Quel mare che Matilde Serao racconta nelle sue leggende. Un mare che ti riporta alla mente  visioni romantiche, ma anche tragiche come la guerra, quel mare che si vorrebbe di nuovo limpido e cristallino, come era all’origine prima che l’uomo lo profanasse.

A seguire  Intervento Musicale a cura del M° Roberta PATURZO con i giovani Allievi Roberto SEPE Flauto e Francesca STRAZZULLO Chitarra; per lo   SPAZIO POESIA intervengono Liliana PALERMO e Ciro DI COSTANZO.

 Le Conclusioni sono affidate al duca d’Andria don Riccardo Carafa, Vice Presidente Ecc.ma DEPUTAZIONE della Cappella del Tesoro di San Gennaro.

PATROCINI:

REGIONE PUGLIA –Presidente del Consiglio – CITTA’ di Bisceglie, Lecce, Napoli, POLO CONSOLARE di Napoli – MUSEO del TESORO – ACCADEMIA delle Culture e delle Scienze Internazionali – Confraternita Internazionale Poveri Cavalieri di Cristo Ordine Cavalieri templari Cristiani ” Jacques De Molay”, Confederazione Internazionale di San Bernardo.

To Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi