Riconoscimenti

BISCEGLIE-PREMIO INTERNAZIONALE “SERGIO NIGRI 2019” – Vitoronzo Pastore

Premio Internazionale “Sergio Nigri 2019”

 L’VIII edizione del Premio Cultura, Arte e Spettacolo

Il Premio, generato dal presidente prof. Luigi Palmiotti, mette in risalto un uomo del passato, Sergio Nigri, nonché personaggio illustre fra i baluardi della Storia biscegliese e pugliese.

La serata, sotto l’egida del Comune di Bisceglie, alla presenza del Sindaco Angelantonio Angarano e dell’Assessore alla Cultura e Turismo Tonia Spina, si è svolta presso l’auditorim della Società Operaia di Mutuo Soccorso “Roma Intangibile” che da sempre promuove i ruoli del dialogo e della cultura.

Un Premio – ha esordito il conduttore della serata, cav. Pina Catino – dedicato a un Patrimonio culturale identitario della Città, riveste importanza essenziale nelle elaborazioni dei saperi e delle pratiche culturali, essendo affidato a tutti noi perché queste personalità siano salvaguardate, valorizzate e protette». Ma non solo: «I saperi e le abilità delle Associazioni e delle persone singole sono riconosciuti come parte del patrimonio culturale di una città poiché alla base del recupero della memoria e dei processi di rielaborazione», ha dichiarato il Presidente Gino Palmiotti, che da oltre quarant’anni porta avanti con passione e dedizione i suoi studi, facendo rivivere splendide testimonianze del passato di cui le nostre comunità sono tanto ricche, attraverso pubblicazioni o eventi. «La degradazione o la sparizione di un bene del patrimonio culturale e naturale è un impoverimento nefasto del patrimonio di tutti i popoli del mondo”.

Questa VIII Edizione ha, inoltre, aperto la sezione speciale rivolta ai Diritti Umani in occasione del 71° Anniversario della Dichiarazione universale.

I premiati:

– SOMS “Roma Intangibile”, nella persona del Presidente dott. Pasquale D’Addato, per l’intensa attività negli ambiti sociale, assistenza e diritti umani fin dal 1863 ad oggi;

– Bisceglie APPRODI srl, Presidente dott. Antonio Soldani, per l’intensa promozione turistica e culturale svolta dal sodalizio per la città di Bisceglie, per la Terra di Puglia e l’area mediterranea;

– Dott.ssa Daniela Di Pinto per l’Alta professionalità profusa negli studi archivistici, nel settore delle biblioteche dell’Arcidiocesi di Trani, Barletta, Bisceglie, Apostolica Vaticana di Roma e per le numerose pubblicazioni che onorano Bisceglie e la Terra di Puglia;

– M° d’Arte Loredana Acquaviva, restauratrice, per l’intensa attività professionale nel restauro, conservazione di Opere d’Arte nella città di Bisceglie e in Terra di Puglia;

– Dott. Giuseppe de Feudis – Commissario Polizia di stato, per l’intensa attività svolta nel campo della legalità, ricevendo numerosi encomi e onorificenze;

Il Premio Speciale Omaggio a don Tonino Bello per i Diritti Umani – I diritti civili ed Impegno Sociale è stato conferito alla materana dott.ssa Antonella Pagano – Poeta e Sociologa – che, nonostante l’assenza causata da un malore, ha redatto una lettera che Pina Catino ha declamato, aprendo la sezione Speciale del Premio, nella quale si legge: «E’ o sarebbe facile difendere i Diritti Umani quando non sono minacciati, ma, v’è epoca della storia dell’Umanità in cui i Diritti Umani siano stati riconosciuti, tutelati, rispettati, pienamente agiti e vissuti da tutto il genere umano? I nord a svantaggio dei sud del mondo, i bianchi a svantaggio dei neri, gli uomini a svantaggio delle donne, gli adulti a svantaggio dei piccoli, i potenti a svantaggio delle classi povere, non acculturate, non visibili, gli abili a svantaggio dei disabili, oggi diversamente abili, almeno, in questo caso, con il lessico siamo riusciti a colmare il gap – benché le barriere architettoniche restino ancora utopia in molti casi; e ancora: le barriere che le caste erigono contro le non caste, i popoli di stati potenti avverso popoli meno o non potenti. Poi? Poi arriva il sorriso di don Tonino».

Sono stati, poi, insigniti: lo Storico dott. Vitoronzo Pastore, impegnato nell’affermazione dei diritti Umani che traduce in Opera Letterarie; dott. Benedetto Grillo, Direttore d’Orchestra, che ha omaggiato la serata con un ensemble musicale; Cooperativa UNO TRA NOI, nella persona del Presidente sig.ra Angela QuatelaDemetrio Rigante, poeta dialettale, pittore e artista che ha commosso la platea declamando una sua poesia tratta dal libro Atturne a la frascère, dal titolo Le mani, dedicata a Maria Ida, ospite della Cooperativa UNO TRA NOI. Il testo discorre di tecnologia e del compito di dare una risposta a quanti, diversamente abili, chiedono d’essere parte attiva della Società. Il computer è lo strumento ideale perché capace di far interloquire coloro che affidano la voce alle dita delle proprie mani che come dei ventagli s’aprono sulla tastiera. E’ stato insignito il Presidente Onorario S.O.M.S. “Roma Intangibile”, Nicolantonio Logoluso, Accademico della Pontificia Accademia Tiberina di Roma e fondatore dell Ass. Numismatica Pugliese.

Hanno ricevuto il Premio, inoltre, il CavVincenzo Di Leo, già Priore della Confraternita Maria SS. Addolorata di Bisceglie; il Ten. Coll. Michele Miulli della Benemerita Arma dei Carabinieri – XI Reggimento Puglia, plurinsignito da numerose onorificenze dal Presidente della Repubblica e Presidenza del Consiglio Dipartimento della Protezione Civile; don Franco Di Liddo, Arciprete della Concattedrale di Bisceglie e Primo sacerdote e Parroco della Chiesa di S. Andrea Apostolo.

 

 

 

tunnel

Categorie

To Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi