Carabinieri

Legione dei Carabinieri di Roma

Disegno formato cm. 29,7×21, dell’alunno Vito ANTONICELLI, Classe V Sezione D, Scuola “G. Marconi”, Casamassima (Bari).

LEGIONE DEI CARABINIERI DI ROMA

Istituita il 30 settembre 1873 ed entrata in funzione il 1° Gennaio 1874, ebbe il suo primo scompartimento formato dalle Divisione di Roma, Perugia, Macerata, Ascoli Piceno, L’Aquila ed Ancona, con giurisdizione su Lazio, sull’Umbria e parzialmente sulle Marche e sull’Abruzzo.

Tre anni dopo assorbì le tre province abruzzesi e quella pugliese di Foggia cedendo l’Umbria alla Legione di Firenze e le Marche a quella di Bologna.

   La Legione di Roma ebbe vari ridimensionamenti, tanto da restare territorialmente competente solo sulla provincia di Roma.

   Il notevole sviluppo politico-amministrativo avuto dalla Capitale accrebbe in modo considerevole le molteplici responsabilità operative della Legione di Roma, alla quale, fra l’altro, facevano capo anche i non meno impegnativi servizi di rappresentanza svolti dai suoi reparti speciali e dello Squadrone Carabinieri Guardie (Corazzieri). Tale situazione determinò nel tempo la progressiva riduzione del suo territorio. Nel 1927 ne fu deciso lo sdoppiamento dando vita  alla Legione Lazio con giurisdizione delle province laziali.

Il timbro del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri Reali sugella le Legioni menzionate nella cartolina, inoltrata l’11 agosto 1911 dall’Ufficio Postale di Roma per Torino.

Inoltrata il 2 gennaio 1905 dall’Ufficio postale di Talentano (Roma) per  Vallecorsa (Roma). Illustrata da W.Rinaldi, edita da Stabilimento A. Marzi, Roma

Inoltrata il 13 dicembre 1935 dall’Ufficio postale Roma per  Palermo. Illustrata da W.Rinaldi, edita da Stabilimento L. Salomone, Roma

tunnel

Categorie

To Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi