Cara Mamma - Storia e Storie della Grande Guerra

Massafra Mostra Corrispondenze dal Fronte

Liguria Neus

 Massafra. Alla Giornata della Filatelia esposizione ricerche degli studenti di varie scuole e mostra di documenti dal fronte di Vitoronzo Pastore

Pubblicato da RedazioneNEWS FUORI REGIONE 29 ottobre 2015

Foto Pastore

Massafra. Sabato 7 novembre nell’auditorium della Scuola Manzoni s’inaugura la Giornata della Filatelia – Seconda Guerra Mondiale – Omaggio ai caduti massafresi, organizzata dal Circolo Filatelico “A. Rospo”. Vi partecipano (seguiti dai loro docenti) gli studenti di varie scuole cittadine che stanno preparando importanti ricerche sulla guerra, su Massafra e su gli oltre 150 caduti massafresi per la gloria d’Italia. I loro lavori saranno esposti dal 7 al 10 settembre presso il Padiglione “Lazzaro” della Scuola Secondaria di I Grado “A. Manzoni”.

Per l’occasione saranno anche esposte, corrispondenze e fotografie di alcuni massafresi. Documenti originali del socio del Circolo filatelico Piero Caragnano. Nel suo archivio si possono trovare notizie e foto di Massafra dall’ottocento ai nostri giorni, immagini sacre e tanto altro ancora. Per informazioni: Piero Caragnano – e-mail: pierino6311@libero.it

Sin esposizione anche un’eccezionale mostra di Vitoronzo Pastore (invitato dal vice presidente Francesco Rospo), noto ricercatore e scrittore di libri storici della 1^ e 2^ Guerra Mondiale. Esporrà la sua collezione “Corrispondenza dal Fronte della Grande Guerra”, composta da 84 pagine A4, che contengono 152 corrispondenze: franchigie, franchigie illustrate, lettere in buste, cartoline reggimentali e paesaggistiche; manoscritte dai Fanti, Artiglieri, Bersaglieri, Alpini, Genieri. Ripercorre vicende al tempo stesso eroiche e tragiche e aiuta a ricomporre i contorni della Storia dove si riconoscono le radici profonde della nostra Libertà. Collezione che si compone in tre sezioni: a) le corrispondenze dei Concentramenti di Bologna, Treviso e Brindisi adibiti allo smistamento della posta proveniente da e per il fronte; b) la Posta Militare inviate dal fronte dagli Uffici postali attribuiti alle Divisioni (dalla 54ª alla 80ª); c) le corrispondenze inoltrate dal Comando Settore Brenta-Cismon, dalla zona Carnia, dalla zona Gorizia, truppe Altipiani del Grappa, Truppe a disposizione, campi di Riordinamento dopo la disfatta di Caporetto, la Divisione Speciale Bersaglieri, delle Divisioni di Cavalleria del Friuli, del Veneto, della Lombardia, del Piemonte e della 1ª e 2ª Divisione d’Assalto.

Lo stesso Vitoronzo Pastore dice della sua collezione: “È la storia di nonni e bisnonni… il tunnel dell’oblio vede la luce solo “se alla memoria si accompagna la conoscenza. E’ il compito di tutti noi”.

Nato a Casamassima (Bari), ove risiede, dopo aver prestato servizio per pochi anni nella Guardia di Finanza, si è trasferito a Milano e, fra l’altro, ha collaborato all’Istituto Neurologico “C. Besta” come paramedico a diverse ricerche scientifiche, soprattutto le malattie extrapiramidali, sclerosi multipla, Alzheimer, ricevendo apprezzamenti ed encomi. Da pensionato continua la sua passione per la filatelia (iniziata da giovanissimo) intensificando il suo interesse per la Storia Postale Militare I e II Guerra Mondiale, corrispondenza di Prigionieri di Guerra, documentazione militare in genere, cartoline d’epoca illustrate, paesaggistiche e opere liriche. Ha collaborato alla fondazione dell’“Associazione Culturale Filatelico-numismatica Casamassimese”. Fra l’altro con sue collezioni ha partecipato a diverse importanti manifestazioni a Bari, Taranto, Molfetta, Casamassima, Cassano delle Murge, Lecce, Castellana Grotte, Adelfia, Palo del Colle, Turi, Trani, Altamura, Bisceglie, Napoli, Roma, Milano, ecc.

Eletto Casamassimese dell’anno 2013 nella categoria “Arte e Cultura”.

Numerosi i premi assegnategli e tra questi: Targa di riconoscenza per il libro “Sentieri del non ritorno” dall’’Amministrazione Comunale di Palo del Colle in collaborazione con l’Associazione dei Militari e il Laboratorio Urbano Rigenera; Premio Letterario “Vincenzo Camardella” per il libro “Dietro il filo spinato” dall’Associazione Turistica Pro Loco del Comune di Casamassima;  Targa di Riconoscimento dall’Associazione Consiglieri Regionali e dall’Associazione ex Parlamentari della Puglia; Premio Casamassima con la motivazione: “Custode della Memoria” conferito dall’Associazione Culturale “Amo Casamassima”; Targa di Riconoscimento dall’Associazione Cuturale “Turictum”; Attestato di riconoscenza nell’ambito dell’evento dell’Associazione Culturale “Libro Aperto” di Adelfia; Targa di riconoscenza  dal Comune di Palo del Colle e dalla Associazione Culturale dei Militari di Palo del Colle, per il libro “Il massacro della Divisione Acqui”. In particolare da segnalare i premi conferitigli dall’Associazione Culturale “Italia in Arte”: Premio Speciale per i Diritti Umani “Giuseppe Garibaldi, Premio Internazionale per l’Arte “Nettuno”, Premio Speciale per i Diritti Umani “Spartacus”, Premio Internazionale d’Arte “Apollo; Premio Speciale per i Diritti Umani “Francesco il frate di Assisi”, Premio Internazionale d’Arte “Raffaello Sanzio”, Premio Speciale per i Diritti Umani “Nelson Mandela”, Premio Internazionale d’Arte e Cultura “Salvo D’Acquisto” per la pubblicazione del libro “I Carabinieri tra la gente-nuovi contributi”, Premio Internazionale d’Arte e Cultura “Rubens”.

Ricordiamo che la sua mostra “L’Arma, l’Arte e la Società Civile” con cartoline d’epoca Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Guardia di Pubblica Sicurezza, Marina Militare, Aeronautica Militare, Alpini, Bersaglieri è stata esposta a Bari e successivamente e divenuta permanente presso la Sala Rappresentanza dell’11° Battaglione Carabinieri Puglia in Bari.

Il noto collezionista, ricercare e storico (citato anche dalle Poste Italiane nel catalogo di Milanofil) ha fa l’altro collaborato con le Edizioni del Teatro dell’Opera di Roma alla stesura del “programma di sala” con immagini iconografiche per l’opera “Ernani” di Giuseppe Verdi diretta dal Maestro Riccardo Muti, spettacolo inaugurale stagione lirica 2013-2014 ed inoltre alla stesura del “programma di sala” con immagini iconografiche per l’opera “Rigoletto” di Giuseppe Verdi diretta dal Maestro Riccardo Muti. Inoltre ha collaborato con la Stagione d’Opera e Balletto 2014-2015, al Teatro dell’Opera di Roma per il “programma di sala” per le Opere liriche “AIida”, “Tosca” e “Le nozze di Figaro”.

Ricordiamo anche che a Casamassina ha collaborato alla stesura del calendario 2015 “Centenario della Grande Guerra 1915-1918

E’ autore anche dei libri:

”Il massacro della Divisione Acqui”, “Dietro il filo spinato”, ” Sentieri del non ritorno”, “I Carabinieri tra la gente – nuovi contributi” e “Cara mamma” (Storia e Storie della Grande Guerra).

Per l’occasione saranno anche esposte, corrispondenze e fotografie di alcuni massafresi. Documenti originali del socio del Circolo filatelico Piero Caragnano. Nel suo archivio si possono trovare notizie e foto di Massafra dall’ottocento ai nostri giorni, immagini sacre e tanto altro ancora. Per informazioni: Piero Caragnano, e-mail: pierino6311@libero.it.

Per contatti con Vitoronzo, inviare email: vitopastore2004@libero.it

Nella foto Vitoronzo Pastore, ricercatore e scrittore di libri storici della 1^ e 2^ Guerra Mondiale.
(Nino Bellinvia)

tunnel

Categorie

To Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi